• 1
  • 2
  • 3

ionoforesi 1La ionoforesi è una tecnicaelettroterapica che sfrutta la corrente continua per introdurre medicamenti nell’organismo.
La ionoforesi è indicata nel trattamento di patologie che interessano strutture superficiali e prive di abbondante rivestimento di tessuto muscolare ed adiposo.
È efficace nelle patologie dei tessuti periarticolari e delle articolazioni non profonde (gomito, polso, mano, ginocchio, tibio-tarsica).
Numerose sono le affezioni che possono essere trattate con la ionoforesi in quanto, a seconda del farmaco utilizzato, questa tecnica può svolgere un’azione antalgica, antinfiammatoria, antiedemigena, miorilassante, ricalcificante e sclerolitica. Per questo, sempre più pazienti ricorrono all'utilizzo di questa tecnica.

Indicazioni terapeutiche
A trarre beneficio dall’utilizzo della corrente continua con i farmaci adeguati sono le patologie con componente sia algica che infiammatoria. È possibile trattare con gli elettrodi idonei le articolazioni di polsi, spalla e ginocchio, così come anche le piccole articolazioni delle mani.

Controindicazioni
La ionoforesi non è indicata per i soggetti con pace-maker, mezzi di sintesi metallici, lesioni cutanee, epilessia, ipoestesia cutanea.